Come evitare costosi guasti ai tuoi strumenti dentali

3 comportamenti da evitare per prolungare la vita dei tuoi strumenti dentali e risparmiare sui costi di riparazione

In questo articolo ti spiego come risparmiare sui costi di riparazione evitando comportamenti sbagliati che danneggiano i tuoi strumenti dentali e fanno lievitare i costi.

Ti è mai capitato di inserire la fresa nella turbina e constatare quanto fosse duro l’inserimento?
Questo potrebbe essere causa di comportamenti sbagliati commessi quotidianamente nel tuo studio.

Ecco alcuni dei comportamenti sbagliati che danneggiano i tuoi strumenti dentali

1. Premere il pulsante con il rotore ancora in movimento

Un errore che vedo commettere spesso è premere il pulsante mentre il rotore sta ancora girando, questo causa l’usura del pulsante e danneggia il rotore. Col tempo diventerà sempre più difficoltoso l’inserimento della fresa fino a non riuscire più a inserirla (nel contrangolo i danni possono essere anche maggiori). 

I costi di riparazione in questo caso sono abbastanza alti, variano in base alla marca e al modello dello strumento.

Il consiglio è quello di aspettare a premere il pulsante finché la fresa non è completamente ferma. Un rotore in buone condizioni impiega dai 3 ai 5 secondi per fermarsi, nel caso il tempo fosse maggiore potrebbero essere i cuscinetti usurati.

In quel caso ti consiglio un controllo immediato per evitare che il danno si estenda al rotore aumentando i costi di riparazione.

2. Nebulizzare il disinfettante direttamente sugli strumenti

L’utilizzo del disinfettante in studio è molto importante, protegge i pazienti e il personale, ma se usato nella maniera sbagliata può costarti una bella cifra.

Nebulizzare il prodotto direttamente sugli strumenti crea diversi danni.

Ti è mai capitato di non riuscire più a separare il micromotore dal contrangolo?
Nella maggior parte dei casi questo problema è causato proprio dal disinfettante che, penetrando all’interno “incolla” le due parti impedendoti di separarle.

L’unica soluzione in questi casi è procedere con lo smontaggio (questa pratica deve essere svolta da personale qualificato).
Non provare assolutamente a separarli con pinze o cose di questo tipo, creeresti solo ulteriori danni e i costi di riparazione aumenterebbero vertiginosamente.

Il disinfettante può causare anche il blocco dei cuscinetti. Una volta penetrato all’interno e portato ad alte temperature in autoclave, formerà dei granuli che impediscono la corretta rotazione dei cuscinetti.

Evita di applicarlo direttamente, ma nebulizzalo sempre su un panno e poi passalo sugli strumenti, in questo modo disinfetterai tutte le superfici senza causare danni. 

Dopo averlo disinfettato lavalo bene sotto acqua corrente.

Ricordati di non lasciare agire il prodotto più del tempo indicato dal produttore.
Non lasciare a lungo gli strumenti agganciati sull’attacco rapido o micromotore, meglio rimuoverli e agganciarli all’occorrenza.
Mantienili sempre lubrificati per evitare che si blocchino uno sull’altro

3. Non eseguire una corretta manutenzione

Tutti gli studi sono a conoscenza dell’importanza della manutenzione, ma non sempre viene eseguita nel modo corretto.  

La lubrificazione deve essere fatta in modo regolare, con appositi adattatori e deve essere specifica per quello  strumento, infatti non è uguale per tutti, ma cambia in base al modello.
Per essere più chiaro la lubrificazione di un contrangolo anello verde sarà diversa da quella di un anello rosso o di una turbina e così via. 

Ogni marca e modello ha il suo adattatore e deve essere eseguita nella maniera specifica.
Per conoscere le procedure corrette ti consiglio di leggere il manuale d’uso e manutenzione dello strumento. 

Se vai nella sezione consigli utili del sito troverai alcuni articoli interessanti che trattano l’argomento.

Questi comportamenti sbagliati ti possono costare una bella cifra, evita di farli e allungherai la vita dei tuoi strumenti risparmiando sui costi di riparazione.

Spesso anche le assistenze più blasonate non perdono tempo a spiegarti quali sono i comportamenti da evitare, ma si limitano a riparare lo strumento senza indicare le cause o fornirti la soluzione al problema. 

Alcuni studi dentistici affidano la riparazione dei propri strumenti a intermediari che si limitano a portare o spedire gli strumenti nei centri assistenza. 

Non avendo nessuna competenza tecnica non ti possono dare il giusto supporto.

Se ti trovi in questa situazione e desideri maggiori informazioni dalla tua assistenza tecnica  puoi cliccare qui  e metterti in contatto con noi.